Premi:Riflessioni tra arte e scienza per Premio Cultura Med

Il 4 ottobre cerimonia Fondazione Carical a Cosenza

26 settembre, 11:38

(ANSAmed) Napoli, 25 set - Si svolgerà il 4 ottobre la cerimonia finale dell'edizione 2019 del Premio per la Cultura Mediterranea istituito e promosso dalla Fondazione Carical, guidata da Luigi Morrone, che intende riflettere sui valori di accoglienza, di dialogo e di integrazione tra le diverse culture che si affacciano sul Mare Nostrum. Il premio si svolgerà al Teatro Rendano di Cosenza e rappresenterà un importante momento di confronto grazie alla testimonianza dei prestigiosi intellettuali e scrittori che saranno presenti per ritirare il riconoscimento. La Giuria Internazionale, guidata dal Presidente del Premio e Responsabile delle attività culturali della Fondazione, Mario Bozzo, ha designato infatti come vincitori: per la sezione Società Civile, Pinar Selek, Sociologa turca, scrittrice e attivista per la difesa dei diritti umani; Sezione Scienze dell'Uomo: Peter Frankopan, Storico dell'Università di Oxford, attualmente dirige l'Oxford Centre for Byzantine Research; Sezione Cultura dell'Informazione: Lucia Goracci, giornalista e documentarista Rai, inviata di guerra in Iraq e Siria; Sezione Narrativa: Sonia Serazzi, autrice del romanzo "Il cielo comincia dal basso", che sta riscuotendo un grande successo di pubblico e critica; Sezione Traduzione: Juan José María Micó, poeta, filologo e traduttore iberico, che ha pubblicato da poco l'edizione spagnola della Divina Commedia; Sezione Narrativa Giovani: Emanuela Canepa, autore de "L'animale femmina", opera prima votata da una giuria composta da 400 studenti di istituti calabresi e lucani; Sezione Premio Speciale della Fondazione Carical: Francesca Algieri, membro del team dei ricercatori di Immunologia delle mucose e Microbiologia dell'Istituto Humanitas di Milano.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo