Migranti: Bosnia, sventato ingresso 98 illegali da Serbia

A Guado attraverso fiume Drina. Si moltiplicano atti criminosi

17 luglio, 16:26

(ANSAmed) - SARAJEVO, 17 LUG - La polizia bosniaca in servizio alla frontiera con la Serbia ha sventato oggi il tentativo di 98 migranti di entrare illegalmente nel Paese.

L'operazione, riferiscono i media, è avvenuta non lontano da Zvornik, dove i migranti cercavano di attraversare a guado il fiume Drina in un punto dove le sue acque sono molto basse.

Si moltiplicano intanto gli episodi di violenza e criminalità da parte dei migranti, che allarmano e preoccupano sempre più la popolazione. L'ultimo è avvenuto a Velika Kladusa, nel nord ovest della Bosnia al confine con la Croazia, dove un migrante ha fatto irruzione in una casa dove c'era solo una donna che lo ha sorpreso in anticamera.

Il migrante, riferiscono i media locali, ha picchiato con forza la donna, dandosi alla ricerca di denaro e preziosi. Dopo averli trovati, ha cercato di fuggire ma è stato raggiunto e bloccato da un familiare della donna e da un vicino, che hanno allertato la polizia. Sembra che siano partiti anche colpi d'arma da fuoco e che il ladro sia rimasto ferito.

Il portavoce della polizia cantonale, Ale Siljdedic ha confermato l'episodio criminoso precisando che il migrante, in un primo tempo, si era scontrato col proprietario di un'altra casa riuscendo a fuggire, ma che alla fine è stato catturato e portato in ospedale e tutta la refurtiva è stata recuperata.

(ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo