Mediterraneo Downtown, aprono Ben Jelloun e Veronesi

Scrittori a confronto su temi caldi come razzismo e migrazioni

03 aprile, 11:35

(ANSAmed) - ROMA, 3 APR - Saranno gli scrittori Tahar Ben Jelloun e Sandro Veronesi ad aprire a Prato il Festival Mediterraneo Downtown venerdì 5 aprile alle 18.30 (Teatro Metastasio). Intervistati da Raffaele Palumbo i due autori si confronteranno su temi "mediterranei" che appartengono tanto al loro vissuto e ai loro libri quanto all'attualità: razzismo, migrazioni, terrorismo, attivismo, ma anche società e resistenza civile, poesia e bellezza. Tahar Ben Jelloun, residente in Francia fin dagli anni '70, è autore di più di 50 volumi. Conosciuto in Italia per il best seller "Il razzismo spiegato a mia figlia" è attualmente in libreria con "La punizione" (La nave di Teseo), il doloroso racconto di un episodio di brutale repressione di una manifestazione studentesca a cui anche lui aveva preso parte nel 1964. Sandro Veronesi, scrittore pratese, nei suoi romanzi più noti, "La forza del passato" e "Caos calmo", ha esplorato tutta la varietà dei sentimenti umani e regalato personaggi come Pietro Paladini (Nanni Moretti al cinema) entrati nel nostro immaginario. Nel suo ultimo "Cani d'estate" (La Nave di Teseo) invece, vince l'indignazione nei confronti dell'attuale deriva della nostra società e qui l'autore racconta in forma di lettere, tweet, interviste come, insieme ad altri intellettuali abbia cercato di andare contro la corrente della politica dell'abbandono in mare, dei naufraghi che tentano la speranza di un futuro diverso. Veronesi è tra i fondatori del collettivo di scrittori e giornalisti #corpi e fra i gli organizzatori del movimento "Non siamo pesci". Chiudono i dialoghi le letture di brani degli autori a cura di Daniela Morozzi, con le musiche dal vivo di Francesco Maccianti. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo