Festival Popoli,donne che si ribellano a patriarcato Marocco

Docu-film racconta rivolta di Fadma e altre in villaggio berbero

16 novembre, 11:07

(ANSAmed) - FIRENZE, 16 NOV - Sbarca al 61/o Festival dei Popoli di Firenze il tema dell'emancipazione femminile nel mondo arabo, e in particolare in Marocco cui è affidato a docu-film che narra le vicende di Fadma, giovane donna protagonista del lavoro 'Fadma: Even Ants Have Wings' del regista Jawad Rhalib.

Il filmato è in prima italiana oggi, 16 novembre su Più Compagnia, la sala virtuale del cinema La Compagnia di Firenze allestita per le restrizioni Covid. Rhalib segue gli avvenimenti della giovane Fadma che è a capo di un movimento di rivolta delle donne di un villaggio in Marocco. Costrette dal contesto a occuparsi di casa e famiglia, sono decise a mettere in discussione i privilegi dell'autorità patriarcale che da sempre domina e regola la vita del loro villaggio berbero nel nord del Marocco. Nel filmato Fadma inizia a mettere in discussione il costume ancestrale della comunità e le donne - incoraggiate a chiedere più uguaglianza - iniziano uno sciopero che porterà alla scontro con i mariti e gli altri uomini del villaggio. La storia di Fadma partecipa al Concorso internazionale del Festival dei Popoli e concorre al premio 'Miglior film'. Le proiezioni proseguono on line sulla piattaforma del Festival dei Popoli fino al 22 novembre. Tra i prossimi lavori in programma domani saranno trasmessi 'Bicentenario', film spagnolo sulla liberazione di Bogotà e sull'impresa di Simon Bolivar. Inoltre tra i docu-film italiani, quello della regista Laura Lamanda che si impegna in una storia dove il recupero di oggetti smarriti in aeroporto a Parigi è il pretesto per ritrovare i fili della storia di ciascuno di essi e dei loro proprietari. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo