Expo, musica e natura per Settimana Valle d'Aosta

28 luglio, 13:39

(ANSA) - MILANO, 24 LUG - Inaugurata nel pomeriggio di venerdì 24 luglio, la Settimana della Valle d'Aosta all'Expo di Milano è l'occasione per la regione alpina di presentare le proprie ricchezze all'esposizione universale. In uno stand, caratterizzato da uno speciale allestimento all'insegna di "verticalità e acqua" e ospitato all'interno di Padiglione Italia, i visitatori potranno emozionarsi 'vivendo' le sensazioni della montagna e dell'alta quota.

Oltre al percorso sensoriale, sono in programma tre eventi durante la Settimana della Valle d'Aosta. Si parte sabato 25 luglio, alle 19, con una conferenza sul tema "Acqua e vita, dalla Terra al resto dell'universo...e ritorno", organizzata dalla Fondazione Fillietroz-Osservatorio astronomico della Valle d'Aosta e Planetario di Lignan. "Esistono altri mondi simili alla Terra? Siamo in grado di osservarli e studiarli? Lo stretto legame biologico e matematicamente elegante che esiste tra la nostra Terra, la Luna e il Sole si è potuto creare anche in altri luoghi nel cosmo?" sono alcune delle domande a cui i ricercatori cercheranno di dare una risposta, o quantomeno un'interpretazione scientifica, analizzando la stretta relazione esistente tra la vita e la presenza nell'universo dell'acqua.

Martedì 28 luglio, alle 11, nell'auditorium di Palazzo Italia, sarà presentato il Progetto Sicpa sulla tracciabilità e sicurezza dei prodotti: si tratta di un'iniziativa che introduce un'etichetta speciale, realizzata con inchiostri anticontraffazione e con codici elettronici, al fine di proteggere l'autenticità dei prodotti Dop e dei vini Doc della Valle d'Aosta e del liquore Ig Genepì (in una prima fase sono stati coinvolti 30 produttori e circa mezzo milione di prodotti).

Infine giovedì 30 luglio, alle 21, il 'gran finale' nello spazio esterno del Padiglione del Belgio con il concerto de L'Orage, gruppo valdostano che propone un rock/folk molto apprezzato da pubblico e critica. I loro brani affondano le radici nella storia della canzone d'autore italiana e francese ma anche nella musica tradizionale delle Alpi occidentali, con un risultato finale che offre un mix di innovazione e freschezza. Il repertorio della band è caratterizzato dalle liriche non ortodosse di Alberto Visconti e dalla varietà di suoni prodotta dall'estro musicale dei fratelli polistrumentisti Remy e Vincent Boniface.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo