Blue Economy, a Bari corso per funzionari Med su sviluppo coste

Organizzato da Ciheam, partecipano rappresentanti di 10 Paesi

10 settembre, 15:57

I partecipanti del corso della Ciheam sulla Blue Economy a Bari I partecipanti del corso della Ciheam sulla Blue Economy a Bari

NAPOLI - Rafforzare le capacità degli stakeholders di sviluppare e implementare politiche integrate di gestione delle aree costiere. Questo l'obiettivo del corso organizzato a Bari dalla Ciheam, l'Istituto Agronomico Mediterraneo, e rivolto a 15 rappresentanti dei Ministeri dell'agricoltura di diversi Paesi tra cui, oltre all'Italia, Albania, Algeria, Egitto, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Tunisia e Turchia. Il corso è finanziato dalla cooperazione italiana e si svolge nell'ambito delle attività della Fao e punta a rafforzare la capacità di penetrazione nella Blue Economy dei funzionari dei diversi Paesi. Le aree principali di studio sono la pesca, l'acquacultura e lo sviluppo sostenibile delle coste, affrontando in particolare la gestione, gli aspetti tecnici e legali e i temi amministrativi.

Il corso è partito ieri e si concluderà il 16 novembre. Per la fine del corso l'obiettivo è che i partecipanti siano capaci di identificare i punti di forza e i limiti dello sviluppo sostenibile dei loro territori costieri e di promuovere lo sviluppo dal punto di vista della pesca ma anche dello sviluppo turistico. Tra gli obiettivi, mettere i funzionari in grado di comprendere i modelli ecologici e valutare lo stato delle risorse marine, aumentare il valore dei prodotti ittici sul mercato alimentare e gestire le minacce ambientali.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo