Catalogna: Pristina, caso Kosovo diverso per pulizia etnica

Vicepremier, anche Vucic coinvolto. Paragone improponibile

04 ottobre, 12:51

(ANSAmed) - PRISTINA - Il caso del Kosovo non e' paragonabile a quello della Catalogna poiche' in Kosovo vi fu un'opera di pulizia etnica ad opera della Serbia, alla base del conflitto armato di fine anni novanta. Lo ha detto oggi il vicepremier kosovaro Enver Hoxhaj. In dichiarazioni riportate dalla tv pubblica Rtk Hoxhaj, che e' stato ministro degli esteri nel passato governo, ha osservato che negli anni novanta il Kosovo, quale provincia meridionale della Serbia, faceva parte della Federazione socialista jugoslava (Sfrj). Ma le autorita' di allora - con l'appoggio a suo avviso dell'attuale presidente serbo Aleksandar Vucic che era in quegli anni su posizioni ultranazionaliste e collaboratore dell'uomo forte Slobodan Milosevic - condussero una politica di pulizia etnica ai danni della popolazione albanese. Ne segui' una guerra fratricida con migliaia di morti. Per questo, secondo l'esponente di Pristina, Kosovo e Catalogna non si possono paragonare. Una posizione la sua in conflitto con quella espressa dal presidente serbo Vucic e dalla premier Ana Brnabic, che hanno accusato la commissione Ue di 'ipocrisia' e 'doppi standard' in fatto di rispetto del diritto internazionale definendo illegale il referendum sull'indipendenza della Catalogna. Ieri la portavoce della commissione europea Maja Kocijancic aveva respinto tali accuse definendo quello del Kosovo un 'caso sui generis' che non si puo' paragonare con nessun'altra situazione. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo