Marocco, l'Italia vende il quartiere generale di Tangeri

Oltre 7 mila metri quadrati di proprietà dello Stato

27 settembre, 15:47

Casa Italia a Tangeri Casa Italia a Tangeri

RABAT - Un pezzo d'Italia non esisterà più in Marocco. Il Ministero degli Affari Esteri e della cooperazione mette in vendita il quadrilatero che ha ospitato il vice consolato italiano a Tangeri, la scuola italiana, l'ospedale, gestito dalle suore francescane, la canonica e il ristorante. Nella ex rue Garibaldi, nel quartiere Marchan, in una delle zone più chic della città, c'è un cartello "vendesi".

Al numero 35 di quella che ora si chiama rue Assad Ibn Al Forat, due edifici principali e due secondari, un enorme giardino che di solito ospita concerti ed eventi, persino matrimoni, per un totale di 5.616 metri quadrati coperti e 1.640 all'aperto, cercano un nuovo proprietario. Quella che dal 1927 è Casa Italia ora è pronta a passare di mano. Gli edifici risalgono al XIX secolo, quello principale è il palazzo dell'ex Sultano Moulay Hafid, ed è considerato un gioiello di architettura moresca. Per anni il quadrilatero italiano ha rappresentato un punto di riferimento culturale in città, non solo per la scuola Dante Alighieri che vi era ospitata, e che comprendeva elementari, medie, professionali e liceo scientifico, ma anche perché è stata la quinta di spettacoli d'opera, concerti e mostre. A partire dagli anni Settanta, però, l'abbandono: piano piano il complesso è stato chiuso tutto, tranne l'ospedale e il ristorante, per riaprire solo occasionalmente. Da ultimo, il cortile e i chiostri hanno ospitato il festival di musical jazz. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo