Siria: ong, arrivati a dayr zor jihadisti evacuati da libano

In seguito a accordo con hezbollah, ma convoglio colpito da usa

14 settembre, 10:34

(ANSAmed) - BEIRUT, 14 SET - Sono arrivati nell'ultimo bastione urbano dell'Isis, nella Siria orientale al confine con l'Iraq, i sopravvissuti miliziani dello 'Stato islamico' evacuati due settimane fa dal confine siro-libanese dopo aver raggiunto un accordo con gli Hezbollah libanesi. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria. Il convoglio, che inizialmente trasportava circa 300 miliziani dell'Isis, ha attraversato tutta la Siria da ovest verso est, e lungo la strada è stato obiettivo di diversi raid aerei della Coalizione anti-Isis a guida americana, che si era opposta all'accordo Hezbollah-Isis.

Nelle ultime ore, secondo la tv filo-iraniana al Mayadin un altro miliziano di Hezbollah è stato liberato dallo 'Stato islamico' come ultimo capitolo dell'intesa tra le due formazioni armate. E quel che rimaneva del convoglio diretto a Dayr az Zor, al confine con l'Iraq, è giunto nella zona ancora controllata dall'Isis.

Le informazioni non possono però essere verificate in maniera indipendente sul terreno. La zona di Dayr az Zor in mano allo 'Stato islamico' è investita da giorni da una duplice offensiva, non coordinata, tra forze russe-governative siriane e forze curde sostenute dagli Stati Uniti.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo