Smantellata rete immigrazione di cinesi, 155 arresti

20mila euro per andare in Regno Unito con scalo in Catalogna

13 marzo, 12:48

(ANSAmed) - MADRID, 13 MAR - Smantellata in Catalogna una rete internazionale di traffico illegale di immigranti cinesi, diretti al Regno Unito, che pagavano 20mila euro a persona per il viaggio clandestino. Oltre 155 persone sono state arrestate, in gran parte di nazionalità cinese, fra le quali i quattro presunti capi dell'organizzazione, informano fonti della polizia nazionale in una nota. A loro sono imputati i reati di appartenenza a organizzazione criminale, falso in documenti e violazione dei diritti di cittadini stranieri. L'inchiesta ha preso le mosse tre anni fa nell'aeroporto barcellonese del Prat, dopo che gli agenti avevano registrato un aumento significativo di falsi documenti presentati da cittadini di origini asiatiche diretti in Gran Bretagna. Le indagini hanno portato all'individuazione di una rete che captava le vittime in Cina, con la promessa di trasferirle in Regno Unito o Irlanda, in cambio di 20mila euro, tariffa che includeva i passaporti necessari e i passaggi alla frontiera di paesi Schengen. Anche grazie alle dichiarazioni di cinque testimoni protetti, gli investigatori hanno ricostruito il modus operandi dell'organizzazione, che una volta trasferiti i cittadini cinesi in territorio europeo, li stipava temporaneamente in appartamenti in vari comuni catalani, dove venivano loro ritirati i passaporti fino allora impiegati, in attesa dei nuovi necessari per raggiungere la destinazione finale. Questi ultimi documenti erano falsificati in Cina e spediti mediante imprese di messaggeria in Catalogna. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo