Da Firenze al Bardo, una mostra su antichità romane d'Africa

'Antichità d'Africa agli Uffizi' fino al 30/9 al Museo del Bardo

16 marzo, 21:41

TUNISI - A tre anni dall'attentato terroristico del 18 marzo 2015, il Museo del Bardo ospita una mostra, visitabile fino alla fine di settembre, sulle antichità romane provenienti dalla Tunisia e presenti da oltre tre secoli nelle collezioni degli Uffizi e nei depositi dell'Archeologico a Firenze: ventiquattro pezzi - epigrafi e stele votive e funerarie, per lo più - che nei duecento anni in cui hanno fatto bella mostra di sé nella sala d'ingresso della galleria fiorentina hanno attratto studiosi da tutta Italia, dall'Inghilterra e dalla Francia.

La mostra intitolata 'Antichità d'Africa agli Uffizi.Giovanni Pagni, Medico e Archeologo pisano nella Tunisia del XVII secolo' restituisce visibilità a un nucleo di antichità provenienti dalla Tunisia raccolte nel 1677 dal medico Giovanni Pagni e, da oltre un secolo, diviso fra i depositi del Museo Archeologico Nazionale di Firenze e delle Gallerie degli Uffizi.

Domenica 18 marzo è prevista l'inaugurazione al Bardo con un doppio appuntamento: il taglio del nastro, ma anche il ricordo delle vittime, ventidue morti (tra cui quattro italiani) e un momento musicale 'toscano', con la Scuola di musica di Fiesole, apprezzata fondazione senza fine di lucro, partecipata da pubblico e privati ed erede della libera associazione di Piero Farulli, che nel corso degli ultimi decenni ha formato centinaia di giovani musicisti. La mostra è interamente finanziata dalla Regione Toscana e realizzata in collaborazione con il Mibact, l'Istituto Italiano di Cultura di Tunisi e il Museo del Bardo. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo