Piattaforma online per aiutare rifugiati ricerca lavoro

Start Refugees permette dialogo tra stranieri e aziende

13 aprile, 18:30

(ANSAmed) - ROMA, 13 APR - Far incontrare l'offerta di lavoro dei richiedenti asilo e rifugiati in Italia con la domanda di aziende e cittadini attraverso una piattaforma web nei quali è possibile poi lasciare un feedback sulla propria esperienza. È questo il principio del progetto Start Refugees, startup che si pone l'obiettivo di rispondere alle necessità e alle difficoltà che incontrano i rifugiati dei centri di accoglienza italiani nel trovare un lavoro che permetta loro di sviluppare un'autonomia economica e progredire nell'integrazione.

Il progetto Start Refugees, come si legge sul sito della piattaforma, nasce come strumento di integrazione lavorativa nell'ambito delle attività preposte a sviluppare innovazione sociale come siglato dal ministero dell'Interno italiano nel 2016 nella "Carta della Buona Accoglienza". L'iniziativa "consente il dialogo tra domanda e offerta di lavoro temporaneo: persone fisiche e\o aziende da un lato, cooperative sociali e\o organizzazioni che si occupano di accoglienza di richiedenti protezione internazionale o rifugiati dall'altro". La piattaforma web consente "l'incontro tra le competenze descritte nei profili personali dei migranti e la richiesta di un lavoro disponibile, con un risultato di utilità sociale ma anche di merito e gratificazione per le persone coinvolte". Il servizio è a pagamento solo per le organizzazioni del Terzo Settore e lo staff della piattaforma è a disposizione per "supportare i centri di accoglienza nella compilazione dei profili da caricare sulla piattaforma e affianca il committente finale per l'attivazione delle pratiche burocratiche necessarie, compresa la procedura per regolarizzare la posizione del lavoratore".

Per utilizzare la piattaforma è necessario connettersi al sito web dell'iniziativa e inserire nei parametri di ricerca il settore lavorativo nel quale si cerca il lavoratore e il comune dell'attività. Per ora la ricerca è limitata alla regione Liguria, ma i responsabili sottolineano che nel prossimo futuro la piattaforma si allargherà ad altre zone dell'Italia. Per i centri di accoglienza, "è sufficiente che l'organizzazione si registri e interagisca con il nostro Staff per decidere quanti abbonamenti\profili inserire ed acquistare". Successivamente sarà possibile "caricare i profili delle persone selezionate per le diverse attività temporanee". Il sito spiega che le persone fisiche e le aziende che ricercano addetti per un determinato lavoro temporaneo potranno collegarsi alla piattaforma, registrarsi, selezionare l'attività di interesse e quindi poter accedere ai profili. Sul sito è poi disponibile un meccanismo di feedback con il quale è possibile valutare la prestazione svolta dal lavoratore. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo