Rifugiati:3.266 minori beneficiari programma F.C. Barcellona

Mercoledì report su impatto progetto Fotbolnet della Fondazione

08 novembre, 15:52

(ANSAmed) - MADRID, 8 NOV - Oltre 3.266 bambini rifugiati hanno beneficiato del programma 'Futbolnet' della Fondazione del Barcellona F.C. per la trasmissione dei valori di accoglienza e integrazione attraverso lo sport, nel periodo compreso fra luglio 2017 e febbraio 2018. Lo si apprende da fonti del club blaugrana, che lunedì 14 novembre alla Ciudad Deportiva presenterà un rapporto sull'impatto del lavoro realizzato dalla Fondazione del Barcellona con i minori rifugiati, in 19 località diverse di Grecia, Libano e Italia. Il programma Futbolnet di aiuti a bambini e giovani rifugiati è portato avanti in vari ambiti e contesti: nei campi di rifugiati di Skaramagas e Lesbos, Moria, in Grecia; in ambito scolastico in zone urbane ad Atene; in aree municipali della regione di Bekaa, in Libano; in centri per minori migranti non accompagnati in Sicilia e Calabria. La maggioranza dei minori che ha beneficiato del programma proviene dalla Siria e da altri Paesi del Medio Oriente. Le attività si basano sul trasferimento della metodologia Futbolnet agli enti e soci locali che lavorano con rifugiati nei vari Paesi, e utilizzano lo sport e l'attività fisica per promuovere il dialogo, il rispetto, la tolleranza fra i bambini e i giovani. La presentazione del rapporto sarà a carico del vicepresidente della Fondazione F.C. Barcellona, Jordi Cardoner, dell'ex calciatore del club e della Juventus, Lilian Thuram, che ha collaborato direttamente al progetto, e del direttore di programmi della Fondazione Stavros Niarchos, che ha finanziato il programma. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo