Spagna: pianificava un attentato a Pedro Sanchez, arrestato

Voleva vendicarsi per annunciata esumazione dei resti di Franco

08 novembre, 13:28

(ANSAmed) - MADRID, 8 NOV - Aveva pianificato un attentato al premier Pedro Sanchez come vendetta per l'annunciata esumazione dei resti di Francisco Franco dalla Valle de los Caidos e aveva chiesto aiuto in una chat privata in Whatsapp. Con l'accusa di tentato omicidio di autorità e detenzione illecita di deposito d'armi è stato arrestato dalla polizia a Terrassa (Barcellona) Manuel Murillo Sanchez, 63 anni, vigilante di sicurezza privata ed esperto tiratore, incensurato. L'arresto risale alle scorse settimane, ma è stato reso noto oggi da fonti investigative citate dal quotidiano online Publico.

In casa del detenuto sono state sequestrate 16 armi, fra cui un fucile d'assalto militare Cetme, una mitraglietta di fabbricazione cecoslovacca SKorpion vz. 61, e quattro fucili di alta precisione. Nella sua auto, sono state ritrovate due pistole, delle quali una modificata e illegale. L'uomo è definito dagli inquirenti un lupo solitario. L'inchiesta è partita dalla denuncia di una conoscente e partecipante a un gruppo di Whatsapp, dove l'arrestato aveva sollecitato appoggio logistico per commettere l'attentato contro Pedro Sanchez, dicendosi disposto a "sacrificarsi per la Spagna". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo