Migranti: un morto assiderato a confine Turchia-Grecia

Ankara e Unhcr denunciano respingimenti da polizia di Atene

06 dicembre, 17:12

(ANSAmed) - ISTANBUL, 6 DIC - Il corpo di un migrante morto per assideramento è stato ritrovato in un villaggio della provincia nordoccidentale turca di Edirne, al confine con la Grecia. L'uomo, che non è stato ancora identificato, aveva i vestiti bagnati e congelati. Secondo le autorità locali, sarebbe stato rimandato indietro dalla polizia di frontiera greca dopo aver tentato di attraversare il fiume Evros (Meric in turco), confine naturale tra i due Paesi. Si tratta di un nuovo caso dopo le tre vittime trovate nella stessa zona due giorni fa. Oltre alla Turchia, anche l'Unhcr ha parlato di "racconti credibili" di "respingimenti" illegali da parte greca e ha fatto sapere di aver sollevato il caso con il governo di Atene.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo