Siria: Sdf, uccisi 70 miliziani dell'Isis nell'est

17 dicembre, 17:30

(ANSAmed) - BEIRUT, 17 DIC - Le forze curdo-siriane annunciano di aver ucciso una settantina di miliziani dell'Isis nella Siria orientale. Lo riferisce in un comunicato l'ufficio stampa delle Forze siriane democratiche (Sdf), la Coalizione armata guidata dall'ala siriana del Pkk e sostenuta dagli Stati Uniti a est del fiume Eufrate. Non è possibile verificare sul terreno queste informazioni. Le forze curdo-siriane precisano che 71 jihadisti sono stati uccisi tra sabato e ieri nella zona di Hajin, nella regione di Dayr az Zor a ridosso del confine con l'Iraq. In questa zona le Sdf guidano da settimana una offensiva di terra sostenuti dall'aviazione della Coalizione anti-Isis a guida Usa. Nei giorni scorsi era stata annunciata la conquista da parte delle forze curde di Hajin, principale cittadina della sacca di resistenza jihadista tra l'Eufrate e il confine con l'Iraq. Dal canto suo, l'aviazione di Baghdad ha annunciato di aver condotto nelle ultime 72 ore diversi raid nella zona a sud di Hajin contro postazioni dell'Isis. L'Iraq si coordina con gli Usa nel quadro della Coalizione anti-Usa. L'aviazione di Baghdad agisce anche coordinandosi con la Russia, l'Iran e il governo siriano.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo