Yemen: inviato Onu, rendere accessibili granai Hudayda

Griffiths, 'altrimenti le scorte non verranno mai consumate'

11 febbraio, 11:50

(ANSAmed) - BEIRUT, 11 FEB - Nello Yemen c'è urgente bisogno di rendere accessibili i depositi di grano nel porto conteso di Hudayda, sul Mar Rosso: lo ha detto oggi l'inviato speciale dell'Onu per lo Yemen, Martin Griffiths, secondo cui se le derrate alimentari presenti nei granai non verranno consumate non potranno più essere usate.

Da dicembre è in corso a Hudayda una tregua, mediata dall'Onu, tra insorti Houthi e loro rivali lealisti sostenuti dall'Arabia Saudita. L'Onu da settimane lavora per un disimpegno delle forze militari dalle zone dei porti e dei granai di Hudayda, per consentire alle organizzazioni umanitarie di distribuire gli aiuti.

Griffiths ha detto che le oltre 50mila tonnellate di grano immagazzinate nei magazzini di Hudayda, gestiti dal Programma alimentare mondiale (Pam), sono destinate a più di tre milioni e mezzo di persone. "Scadono dopo un mese, ma sono bloccate nei granai da cinque mesi", ha detto Griffiths. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo