Libia: Amsi, finora almeno 240 morti, 75 sono bambini

Decedute 42 donne a causa degli stupri subiti e 17 sanitari

19 aprile, 15:51

(ANSAmed) - ROMA, 19 APR - Continua a salire, di giorno in giorno, il bilancio delle vittime in Libia a causa degli scontri: ad oggi si registrano 240 morti, tra i quali 75 bambini, 42 donne decedute a seguito degli stupri subiti e 17 sanitari. Lo afferma all'ANSA Foad Aodi, presidente dell'Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e Consigliere dell'Ordine dei medici di Roma, dall'inizio del conflitto in contatto costante con i medici libici nelle aree colpite. I feriti sono ad oggi 1.400, tra i quali 300 minorenni.

Ci sarebbero anche almeno dieci combattenti europei tra le vittime registrate in Libia a causa degli scontri in atto, aggiunge Aodi. I medici libici testimoniano che "almeno dieci vittime sarebbero, dalla fisionomia, combattenti europei. Sono - affermano - tutti senza documenti, una prassi utilizzata in Libia per i combattenti stranieri". Tra i combattenti, secondo quanto riferito dai medici libici, ci sarebbero anche "francesi, russi e americani". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo