Migranti: Amm., 55.000 bimbi in mare, impossibile ignorare

Salvati da 2015 a 2018, da soli con alle spalle tante tragedie

21 novembre, 18:03

Un bambino in un centro di detenzione per migranti in Libia Un bambino in un centro di detenzione per migranti in Libia

NAPOLI - "Dall'1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2018 la Guardia Costiera ha soccorso nel Mediterraneo centrale 55.000 minori non accompagnati. Un dato impressionante dietro cui ci sono tantissime tragedie. Ci si può dividere su tutto ma da questa realtà dei bambini nessuno può sottrarsi e nessuno può ignorarla". Lo ha detto l'ammiraglio della Guardia Costiera Giovanni Pettorino, comandante del corpo delle Capitanerie di Porto della Guardia Costiera, nel corso della presentazione del calendario del Corpo che si è svolta a Napoli.

"Questi minori da soli, che sono poi sbarcati sulle nostre coste - ha spiegato Pettorino - erano davvero piccoli, parlo di bambini di 3, 4, 8, 10 anni. E' stato impressionante, questa realtà dei bambini che arrivano da terre martoriate credo sia stata una delle esperienze che ha colpito di più i nostri equipaggi. In questo lavoro così delicato siamo stati accompagnati da operatori dell'Unicef a bordo che durante le operazioni sulle nostre navi li sostenevano. Venivano tutti da momenti difficili nei loro Paesi e l'esperienza dell'Unicef per noi è stata molto importante".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo