Cisgiordania: demolite case abusive coloni, disordini

Esercito presidia in forze la zona per impedire ritorsioni

15 gennaio, 12:41

(ANSAmed) - TEL AVIV, 15 GEN - Disordini sono avvenuti oggi quando ingenti reparti dell'esercito sono entrati nell'avamposto ebraico Kumi-Ori (presso Nablus, Cisgiordania) per demolire due abitazioni abusive. La radio pubblica israeliana ha riferito che gli abitanti dell'avamposto hanno opposto resistenza fisica ed hanno lanciato pietre contro i soldati. Uno dei militari è rimasto ferito. Kumi-Ori si trova nelle vicinanze di un altro avamposto, Yitzhar, ritenuto una roccaforte delle frange oltranziste del movimento dei coloni. Fonti locali riferiscono che l'esercito presidia adesso in forze la zona e presidia gli incroci principali. Misure approntate in apparenza, secondo le fonti, per impedire che in ritorsione ultras ebrei attacchino villaggi palestinesi della zona. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo