Coronavirus: Grecia, città musulmane nord est in isolamento

Focolaio in cittadina di Ehinos

26 marzo, 11:24

(ANSAmed) - ATENE, 26 MAR - Le autorità greche hanno deciso di mettere in lockdown alcune città a maggioranza musulmana nel nord est del Paese dopo che nell'area sono stati registrati diversi casi di coronavirus e una vittima. Tutti i residenti della regione di Xanthi "devono restare a casa, nessuna eccezione è consentita", ha annunciato il vice capo della protezione civile Nikos Hardalias. Il focolaio dei contagi sembra esser la piccola Ehinos, una città di 2.500 anime Pomak, un gruppo musulmani di origine slava che vive principalmente in Bulgaria. "Forniremo agli abitanti cibo e medicine", ha assicurato Hardalias. I Pomak lavorano soprattutto all'estero, ma da quando è scoppiata l'emergenza molti sono tornati da Italia, Francia, Paesi Bassi, Belgio e Germania. Al momento in Grecia ci sono 821 casi di Covid-19 e 22 vittime. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo