Coronavirus: Grecia, positiva una migrante che ha partorito

E' il primo caso accertato. Neonato e sanitari sottoposti a test

31 marzo, 17:13

ROMA - Una migrante ospite del campo di Ritsona, a nord di Atene, è risultata positiva al coronavirus dopo aver partorito in un ospedale della capitale. Lo ha reso noto il ministero per le Migrazioni greco, precisando che il neonato e i sanitari che hanno assistito la donna sono stati sottoposti al tampone e si attendono i risultati dei test. Il padre del piccolo è risultato negativo. La donna è di origine africana, è stato detto senza aggiungere altri dettagli. Si tratta del primo migrante ufficialmente positivo al coronavirus in Grecia.
Secondo i media locali, un team medico si è recato a Ritsona per rintracciare persone che siano venute a contatto con la donna e capire l'origine del contagio. All'inizio della crisi da coronavirus, il governo greco ha imposto stringenti limiti di movimento ai migranti che vivono nei campi del Paese, spesso in pessime condizioni igieniche. Ma i tamponi effettuati sui migranti nei campi sono stati pochissimi, anche perché il governo conservatore, con misure prese lo scorso anno, ha escluso molti di loro - Medici Senza Frontiere parlava a gennaio di 55.000 persone - dall'assistenza sanitaria pubblica.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo