Migranti: Bosnia, profugo ucciso a coltellate a Zenica

In un violento litigio. L'aggressore è fuggito in auto

13 gennaio, 18:30

(ANSAmed) - SARAJEVO, 13 GEN - A Zenica, città della Bosnia centrale, un migrante è stato ucciso da uno sconosciuto, che è poi fuggito a bordo di un'auto. I media locali, nel darne notizia, citano la polizia secondo cui la vittima è stato colpito da numerose coltellate nel corso di un violento litigio.

I medici accorsi sul posto hanno potuto solo constatare il decesso dell'uomo, del quale non è stata precisata né l'età né la nazionalità.

Il Paese balcanico è alle prese con una grave crisi migratoria, con la presenza di circa 8 mila profughi in viaggio lungo la rotta balcanica, una buona parte dei quali concentrata nel nordovest del Paese, a ridosso della frontiera con la Croazia, nel tentativo di proseguire verso l'Europa occidentale.

Per alcune migliaia di migranti in Bosnia, che non hanno una sistemazione al chiuso e che vagano per boschi e rifugi di fortuna, la situazione è di grave emergenza a causa del gelo e della neve. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo