Cinema: mondo gay in Israele, arriva retrospettiva Eytan Fox

A XII edizione Florence Queer Festival

05 novembre, 13:00

(ANSAmed) - ROMA, 5 NOV - La condizione degli omosessuali in Israele raccontata da uno dei registi vessillo della comunità gay: Eytan Fox, regista israeliano che negli ultimi venticinque anni ha saputo narrare i mutamenti di una società in bilico tra modernità e ultraconservatorismo ortodosso. Ad aprire una finestra sulla sua attività artistica sarà la dodicesima edizione del Florence Queer Festival che si terrà dal 21 al 27 novembre prossimi al cinema Odeon di Firenze. Il festival, dedicato al cinema lesbico, gay, bisex trans e alla queer culture, propone una retrospettiva dei suoi lavori principali e presenterà il suo ultimo film Cupcakes (2013), una pellicola completamente diversa - come lo stesso Fox spiega - ''leggero, scherzoso, colorato: una commedia romantica con un tocco di musica''. Classe 1964, Eytan Fox è nato negli Stati Uniti da una famiglia ebraica, ma cresce a Gerusalemme. Dopo il servizio militare si è diplomato presso la Tel Aviv University's School of Film. ''Yossi & Jagger'' (2002), sulla storia d'amore tra due militari dell'esercito israeliano, è sicuramente una delle pellicole più controverse che portano la sua firma. Tra i lungometraggi che verranno proposti al pubblico del capoluogo fiorentino: Yossi (Israele, 2012) che riprende proprio la storia dei due militari, dieci anni dopo, a seguito della morte di uno dei due personaggi principali, Jagger. (Venerdì 21 novembre ore 18.30, alla presenza del regista); Tamid oto chalom (Mary Lou- Israele, 2009), che sarà proiettato alla presenza della regista sabato 22 novembre (ore 15.00); Walk on Water (Israele, 2004), presentato lunedì 24 novembre (ore 15.30); Yossi & Jagger (Israele, 2002, martedì 25 novembre ore 15.30).

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo