A Otranto Film Fund Festival la regione Ionica adritica

Verrà anche presentato 'I ponti di Sarajevo' , opera di 13 registi

15 settembre, 19:20

Latin Lover di Cristina Comencini Latin Lover di Cristina Comencini

- Roma - Dal 17 al 20 settembre ritorna Offf - Otranto Film Fund Festival: cinema e territori, Rassegna Cinematografica - diretta da Luciano Schito - dedicata alle produzioni realizzate con il sostegno di Film Fund e Film Commission. Giunto alla settima edizione, il Festival - spiegano gli organizzatori - si propone come un momento di approfondimento sulle prospettive di mercato delle produzioni audiovisive europee e sul ruolo che i Film Fund e le Film Commission possono svolgere per il finanziamento e la promozione delle opere a livello internazionale, attraverso un osservatorio dedicato alla produzione cinematografica all'interno della macro regione jonico adriatica.

La rassegna si apre con un omaggio a Carmelo Bene, e proseguirà con la proiezione dei film in concorso, tra cui 'Latin Lover' di Cristina Comencini,  che si alterneranno ad incontri e dibattiti sulla produzione cinematografica nell'area. A conclusione della rassegna sarà proiettato l'ultimo lungometraggio in concorso, I Ponti di Sarajevo (Italia, Francia, Bosnia, Svizzera, Germani, Portogallo, 2014) di Ursula Meier, Aida Begic, Leonardo Di Costanzo, Jean-Luc Godard, Kamen Kalev, Isild le Besco, Sergei Loznitsa, Vincenzo Marra, Vladimir Perisic, Cristi Puiu, Marc Recha, Angela Schanelec, Teresa Villaverde, un film collettivo, 13 registi, che in occasione del centenario della Grande Guerra, esplorano il ruolo di Sarajevo nella storia.

Poi la premiazione del "Miglior film OFFF2015". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo