Balcani: a Sarajevo mostra dedicata a Predrag Matvejevic

19 maggio, 11:27

(ANSAmed) – SARAJEVO, 19 MAG - Si è inaugurata ieri sera, nell'Info-Centro dell'UE di Sarajevo, nell'ambito delle celebrazioni della Giornata dell'Europa, una mostra omaggio a Predrag Matvejevic, scomparso di recente e che e' uno dei più importanti e più tradotti scrittori balcanici. L'esposizione e' realizzata da Zlatko Serdarevic in collaborazione con l'associazione 'Dante Alighieri' bosniaca e l'Ambasciata d'Italia in Bosnia.

La mostra comprende scritti di Matvejevic, recensioni delle sue opere, fotografie, manifesti e ritagli di giornali che ne annunciano la scomparsa, come 'Novi list' di Fiume che titola "Una morte che segna la fine di un'epoca". Croato-bosniaco nato a Mostar, capoluogo dell'Erzegovina, di madre croata e padre russo, con cittadinanza croata e italiana, cosmopolita, poliglotta, docente universitario, Matvejevic si è sempre battuto per i diritti umani, la pace e il dialogo tra i popoli. Critico dei limiti e delle contraddizioni del modello di socialismo jugoslavo, dopo la dissoluzione della Jugoslavia denunciò con grande forza i nuovi governanti nazionalisti. Docente di letteratura francese all'Università di Zagabria e di Letterature comparate alla Nuova Sorbona-Parigi III - Matvejevic era emigrato in Francia nel 1991 all'inizio delle guerre jugoslave, ma lo scrittore ha vissuto anche in Italia dove, dal 1994 al 2007, ha insegnato slavistica alla 'Sapienza'. La sua opera più importante è il "Breviario Mediterraneo", tradotto in 23 lingue, e per il quale una sessantina di intellettuali italiani lo avevano proposto per il Nobel.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo