Gerusalemme ricorda cardinale Martini con film di Olmi

Garzonio, vogliamo riproporre 'Rivoluzione Martiniana'

05 ottobre, 17:26

(di Massimo Lomonaco) (ANSAmed) - GERUSALEMME, 5 OTT - Il Cardinale Carlo Maria Martini torna a Gerusalemme dove visse, per sua scelta, dal 2002 al 2007. E lo fa attraverso il film-documentario di Ermanno Olmi 'Vedete, sono uno di voi' (Istituto Luce con Rai Cinema) che sarà proiettato sabato sera all'Hotel Notre Dame della città. A presentare la pellicola (con sottotitoli in inglese) sarà il giornalista Marco Garzonio, coautore con Olmi di soggetto e sceneggiatura, che attorno a questa occasione ha costruito, insieme al al tour operator Gea Way, un viaggio in Israele sulle orme del cardinale. "Il nostro obiettivo - ha detto Garzonio all'ANSA - è la riproposizione della 'rivoluzione Martiniana' nell'ambito di quella funzione che il Cardinale ebbe per Milano, per la Chiesa e per l'Italia: riprendere il Vangelo e la Bibbia e, attraverso questi, il colloquio con la città. Non dimentichiamo - ha aggiunto - che all'epoca Milano era un paradigma del paese, da tangentopoli al terrorismo. Martini in questo paradigma è sempre stato presente ed ha rappresentato un punto di riferimento etico, sociale e umano. Basti pensare che nel 1989, alla vigilia del crollo del muro di Berlino, Martini promosse a Basilea il primo incontro ecumenico delle chiese cristiane". Nel film di Olmi c'e' - e non può essere altrimenti - un continuo riferimento a Gerusalemme. "La città e la continua confidenza con questa da parte di Martini - ha spiegato ancora Garzonio che ha in uscita il libro 'Ritorno a Gerusalemme. Il cammino del cristiano in Terra Santa sulle orme di Carlo Maria Martini' (Ed.Terrasanta) - è la testimonianza del valore che la Scrittura ebbe per il Cardinale e che gli permise ogni volta di trovare la risposta alle continue sfide poste dalla situazione di Gerusalemme". Ma la proiezione di domani sera non è solo un omaggio ad un 'grande' della Chiesa ma anche allo stesso Olmi che del film fece "una sorta di proprio testamento spirituale".

"C'e' una evidente identificazione tra il regista e il Cardinale e non è un caso - ha sottolineato Garzonio - che Olmi stesso sia la voce narrante del documentario. La pellicola svela molto dell'opera e del pensiero di Olmi". L'omaggio a Martini in questo 'Viaggio in Israele' ha un altro punto importante: martedì 9 ottobre a Giv'at Avni, la collina sopra il Lago di Tiberiade - dove si trova il Bosco dedicato al Cardinale Martini, voluto dall'ex rabbino capo di Milano Giuseppe Laras - sarà piantumato un ulivo in ricordo del viaggio e letto un messaggio dell'attuale Arcivescovo di Milano Mons. Mario Delpini per i "seminatori di speranza". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo