Marocco, il Tamazight dei berberi sarà su Google traduttore

Una petizione lancia la sfida al gigante della Silicon Valley

25 marzo, 14:53

RABAT - È già nelle lingue riconosciute dall'Iphone e presto entrerà anche in quelle di Google traduttore. Una petizione su Avaaz ha portato il Tamazight, lingua berbera, all'attenzione del gigante della Silicon Valley.

"Parlata da oltre 60 milioni di persone, troppo spesso è relegata al rango di folklore", dice l'associazione "La Rando" che ha lanciato l'idea. L'orgoglio berbero, che si riconosce attorno alla lettera 'Z' dell'alfabeto tamazight, il simbolo di un uomo libero, rivendica pian piano riconoscimenti per questa antica lingua che si scrive da sinistra a destra e che vanta una sua propria letteratura.

Dopo aver ottenuto in Marocco la trascrizione dei cartelli autostradali, quelli dei principali luoghi pubblici, come scuole e municipi, perché inserito come lingua ufficiale nella Carta costituzionale del 2011, chi parla berbero vorrebbe fosse ora riconosciuto 'Yennayer', cioè il capodanno amazigh che cade il 12 gennaio del calendario gregoriano e quest'anno ha segnato il primo giorno del 2969. Ora questa petizione, che ha superato le 36 mila firme, apre nuove scenari. Il team di Google traduttore, riferisce La Ronde, avrebbe chiamato per assicurare di prendere in considerazione l'idea. Il traduttore online comprende al momento oltre 100 lingue.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo