A Roma 'Il Canto libero delle stelle Mediterranee'

Il 5 agosto ai Giardini della Filarmonica

29 luglio, 16:24

ROMA - Nell'ambito della XXVI edizione della rassegna I solisti del teatro, il 5 agosto alle ore 21.30 debutta a Roma il reading musicale 'Il canto libero delle stelle mediterranee' di e con Francesca Bellino (narratrice), con Stefano Saletti (oud,bouzuki, percussioni), Barbara Eramo (canto) e intermezzi vocali di Alessandra Mosca Amapola. Il canto libero delle stelle mediterranee nasce dal desiderio di raccontare le esistenze straordinarie di alcune delle più autorevoli cantanti del mondo arabo-mediterraneo e di celebrare il potere liberatorio della voce.

Per smentire il pregiudizio che cristallizza l'immagine delle donne arabe in signore velate, sottomesse e ammutolite, basta dare un'occhiata alla storia della musica arabo-mediterranea del '900 e scoprire figure femminili emblematiche, lontane dagli stereotipi diffusi in Occidente. Questa storia ci parla di cantanti autorevoli, forti e libere che sono riuscite a tirare fuori la Voce e a essere padrone del loro destino, dalla diva egiziana Umm Kalthum, "la madre di tutti", alla principessa drusa Asmàhan, dalla cantante tunisina di origine berbera Salihae alla star libanese, ancora vivente, Fairuz, donne che si sono fatte strada negli stessi anni in cui sull'altra sponda del Mediterraneo, sull'isola della Sicilia, nasceva, lottava e cantava la nostra Rosa Balisteri, simbolo italiano dell'emancipazione femminile passata attraverso il canto. Le vite di queste donne nate e cresciute in società maschiliste e patriarcali e in contesti spesso rurali su entrambe le sponde del Mediterraneo sono esemplari e conquistano per l'eccezionalità, ma sono anche la conferma della potenza simbolica della Voce, veicolo indiscusso di liberazione e di crescita personale. Il canto per queste donne, infatti, non è stato solo un'efficace forma di affrancamento, ma anche un modo per prendere la parola da un podio conquistato con il talento e con il sudore e per farsi largo, dentro e fuori da sé. Il testo è pubblicato dalla casa editrice Fusibilia nella collana Palco con un'introduzione di Amara Lakhous, una nota di Dalila Hiaoui e un'opera di calligrafia araba di Nasser el Gilani. Francesca Bellino, scrittrice, giornalista e autrice radio-televisiva. Da anni si occupa di transculturalità, mondo femminile e diritti umani nell'area arabo-mediterranea, con particolare attenzione alle relazioni tra sponda sud e la sponda nord del Mediterraneo. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo