Egitto, restaurata la più antica sinagoga del Paese

Ad Alessandria, il ministro delle Antichità all'inaugurazione

15 gennaio, 16:52

La sinagoga 'Éliyahu Hanavi', ossia 'del profeta Elia' di Alessandria d'Egitto La sinagoga 'Éliyahu Hanavi', ossia 'del profeta Elia' di Alessandria d'Egitto

IL CAIRO - L'Egitto ha dato una nuova dimostrazione di armoniosa convivenza fra le religioni inviando il proprio ministro delle Antichità, Khaled al-Anani, ha inaugurare una storica sinagoga dopo lavori di restauro.
La cerimonia si è svolta nei giorni scorsi e ha riguardato un luogo di culto ad Alessandria che costituisce "il più antico monumento ebraico rimasto in Egitto", come l'ha definito un post Facebook del dicastero riferendosi alla sinagoga "Éliyahu Hanavi", ossia "del profeta Elia".
L'edificio risale al 1881 ed è composto di due piani, di cui quello superiore consacrato alla preghiera delle donne. La sinagoga ha un altare di marmo e custodisce "un gran numero di libri della Torah scritti su cuoio e carta", riferisce ancora il ministero.
L'Egitto è un paese a stragrande maggioranza islamico ma vanta numero esempi di attenzione delle istituzioni per le minoranze religiose come quelle dei copti (i cristiani egiziani che rappresentano un 10-15% della popolazione) e degli ebrei.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo