L'algerino 'Non conosci Papicha' vince Umbria Film Festival

Storia di emancipazione in ondata fondamentalismo religioso

10 agosto, 17:30

(ANSAmed) - NAPOLI, 10 AGO - "Non conosci Papicha", opera prima dell'algerina Mounia Meddour ha vinto il premio del pubblico all'Umbria Film Festival che si è svolto a Montone, in provincia di Perugia. Il lungometraggio, già rivelazione a Cannes 2019, bandito in Algeria dal governo, ha già vinto in Francia un doppio César per la regista e l'interprete principale, la giovanissima Lyna Khoudri.

"Non conosci Papicha" è un inno all'emancipazione femminile e racconta la vita della giovane e brillante Nedjma (soprannominata "Papicha"), studentessa universitaria algerina che sogna di diventare stilista. La sua vita è sconvolta da un'ondata di fondamentalismo religioso che fa precipitare il Paese nel caos. Determinata a non arrendersi al nuovo regime, Nedjma decide di organizzare con le compagne una sfilata dei suoi abiti, che diventerà il simbolo di un'indomita e drammatica battaglia per la libertà.

L'Umbria Film Festival, diretto da Vanessa Strizzi, Chiara Montagnini e Marisa Berna e presieduto dal regista Terry Gilliam, si è svolto nella nuova location di Piazza San Francesco, per usufruire di un maggiore spazio per il distanziamento e ha presentato anteprime di lungometraggi, una sezione dedicata ai cortometraggi per bambini e da quest'anno un importante premio, quello per il Miglior Casting Director Italiano, realizzato in collaborazione con l'UICD - Unione Italiana Casting Directors, assegnato a Davide Zurzolo e Gabriella Giannattasio per Favolacce di Damiano e Fabio D'Innocenzo. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo