Corti registi Med esordienti al Maxxi di Roma

"A premier vue" in programma oggi nell'ambito del Prix Italia

25 settembre, 11:57

(ANSAmed) - NAPOLI, 25 SET - Il Prix Italia della RAI al Museo Maxxi di Roma ospita i corti del progetto "A première vue".

La proiezione è organizzata dalla Copeam che mostra il risultato della cooperazione nato per promuovere le migliori opere prime degli studenti di alcune scuole di cinema del sud del Mediterraneo, ed è realizzato da COPEAM, Università telematica internazionale Uninettuno, ESAC (Ecole Supérieure de l'Audiovisuel et du Cinéma) di Tunisi, ESAV (École Supérieure des Arts Visuels) di Marrakech e ALBA (Académie Libanaise des Beaux-Arts) di Beirut.

I cortometraggi scelti per questa proiezione sono 5 e sono realizzati da giovani registi marocchini, tunisini e libanesi.

Della scuola libanese, verranno proposte tre brevi animazioni, due delle quali completate negli ultimissimi mesi, malgrado le restrizioni legate al Covid-19 e la terribile esplosione che ha devastato Beirut lo scorso agosto abbiano reso quest'anno di studi particolarmente complesso e sofferto. Da Tunisi e da Marrakech, due giovani registe ci condurranno dentro ad atmosfere cupe e inquietanti: dalla passione morbosa di una fotografa in "Frame", allo scenario distopico di "TF2011", in cui la protagonista cerca di ribellarsi al regime che ha privato la popolazione di libertà e pensiero. Storie dure, provocatorie, dirette, dove c'è poco spazio per il lieto fine e per compiacere il pubblico. Ma la lucidità, la consapevolezza e il talento con cui ce le consegnano sono il segno di una generazione di creativi e creative che pone domande profonde e vuole scuotere le coscienze. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo