"Transvers Orientation" di Papaioannou a Napoli a settembre

Nuova opera coreografo greco slitta a Napoli Teatro Festival '21

15 gennaio, 17:50

NAPOLI - "Transverse Orientation", l'ultima creazione del famoso coreografo greco Dimitris Papaioannou debutterà al Napoli Teatro Festival Italia il 16 e 17 settembre e non, come previsto il 6 e 7 febbraio. Lo spettacolo è stato dunque riprogrammato, in accordo con la Compagnia greca, per l'edizione 2021 del Festival.

"Transverse Orientation", nuovo visionario e poetico lavoro di Dimitris Papaioannou, si ispira, a partire dal titolo, ad una teoria scientifica che spiegherebbe l'attrazione delle falene per le fonti di luce. In un vortice di simbolismi e significati che coinvolgono lo spettatore, anche attraverso le musiche di Antonio Vivaldi, ed esaltano il senso ed i sensi. Perché, come scriveva molti secoli fa il grande poeta mistico persiano Gialal al-Din Rumi, "giudica una falena dalla bellezza della sua candela".

Papaioannu, pioniere della danza contemporanea, torna al Teatro Festival dopo lo spettacolo "The Great Tamer" andato in scena a Napoli nel 2017, con la sua seconda produzione internazionale. Nato ad Atene nel 1964 Papaioannou ha raggiunto i primi riconoscimenti come pittore e fumettista prima che la sua attenzione si sposti verso le perfoming arts come regista coreografo, perfomer ma anche scenografo, costumista e light designer. Nel 1986 ha fondato l'Edafos Dance Theatre dove ha inizio il suo percorso di ricerca con le sue produzioni che contaminano il teatro con la danza sperimentale e la perfomance.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo