Spagna: economia in recessione, disoccupazione 24%

Confermate le previsioni degli organismi internazionali

23 aprile, 13:03

Un ufficio di collocamento a Madrid Un ufficio di collocamento a Madrid

(ANSAmed) - MADRID - L'economia spagnola torna tecnicamente in recessione, dopo aver registrato nel primo trimestre una caduta del Pil dello 0,4%, che si aggiunge a quella dello 0,3% registrata nell'ultimo trimestre del 2011. I dati diffusi oggi dalla Banca di Spagna, che anticipano quelli dell'Istituto nazionale di statistica, confermano le previsioni avanzate anche dagli organismi internazionali, che prevedono un aggravamento della recessione fino all'estate. Nello stesso periodo, la disoccupazione ha toccato quota 24% della popolazione attiva. Su base annua il Pil registra nel primo trimestre una caduta dello 0,5%.

E' la seconda recessione dell'economia spagnola in circa 3 anni, anche se la precedente, nel 2009, e' stata molto piu' accentuata, pari al -3,7%. Secondo il bollettino della Banca centrale, la diminuzione del Pil e' provocata dalla nuova contrazione dello 0,4% della domanda nazionale e di una minore contribuzione del settore estero che, sebbene positiva, e' inferiore a quella del trimestre precedente. Nel primo trimestre l'occupazione ha segnato una perdita del 4%, che si aggiunge alla caduta del 3,3% registrata nell'ultimo trimestre del 2011.

La Banca centrale anticipa che lo scenario, con 290.000 nuovi disoccupati da gennaio a marzo, ''e' compatibile'' con un tasso di disoccupazione intorno al 24% nel primo trimestre del 2012.

(ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo