Cipro: ministro, uscita da euro sarebbe ritorno al passato

08 aprile, 15:07

(ANSAmed) - NICOSIA, 8 APR - Per superare la crisi del sistema bancario che ha portato l'isola sull'orlo della bancarotta, Cipro non ha altra alternativa se non accettare il seppur drastico piano di salvatagggio concordato da Nicosia con l'eurogruppo perche' un'uscita dall'eurozona riporterebbe il Paese "secoli indietro". E' quanto ha detto oggi, come riferiscono le tv locali, il ministro delle Finanze cipriota Haris Georgiades parlando davanti alla Commissione Finanze del Parlamento. Un'eventuale uscita di Cipro dall'eurozona, ha precisato il ministro, "non e' all'ordine del giorno" ed ha aggiunto che "e' ormai tempo di correggere gli errori fatti in passato. E' tempo di pagare il conto. Non possiamo che spendere quello che abbiamo nelle tasche, non c'e' una diversa alternativa". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo