Libia: media, a ditte italiane ricostruzione aeroporto Tripoli

Annuncio ministro Trasporti Gna, critiche da Parlamento Tobruk

02 gennaio, 11:56

L'aeroporto internazionale di Tripoli danneggiato dagli scontri tra milizie nel luglio del 2014 L'aeroporto internazionale di Tripoli danneggiato dagli scontri tra milizie nel luglio del 2014

TUNISI - Saranno affidati ad un consorzio di aziende italiane ad inizio 2017 i lavori di ricostruzione dell'Aeroporto internazionale di Tripoli, gravemente danneggiato durante la crisi in Libia. Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti del governo di accordo nazionale libico (Gna), Milad Matoog, secondo quanto riporta il sito online "Libya Herald".

L'annuncio di Matooq nel corso di un forum sul settore dei trasporti organizzato a Tripoli dalla Lybian African Aviation Holding Company, detentrice delle compagnie aree Afriqiyah Airlines e Libyan Airlines, è stato criticato dal Parlamento di Tobruk (Hor), il cui membro Rujban Salah Suhbi ha detto che ogni contratto sottoscritto dallo Stato libico per la ricostruzione dell'Aeroporto Internazionale di Tripoli deve essere considerato illegale e incostituzionale se non adottato secondo le necessarie procedure.

Nell'ottobre 2016, un consorzio di aziende italiane operanti nel settore aeroportuale visito' lo scalo di Tripoli e la stessa autorità di gestione aeroportuale libica aveva reso noto che il consorzio italiano avrebbe presentato un'offerta per la ricostruzione della struttura, danneggiata gravemente dagli scontri tra le milizie di Fajr Libia e quelle di Zintan nel luglio del 2014.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Vai al sito: EY

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo