Mo: 'GGateway', prima cooperativa informatica di Gaza

Promossa da Agenzia Onu Unrwa, oggi la presentazione a Trento

17 marzo, 18:31

(ANSAmed) - TRENTO, 17 MAR - Si chiama 'GGateway' una nuova impresa sociale di informatica che permette ai laureati in scienze dell'informazione che vivono nella Striscia di Gaza di connettersi con il mercato globale vendendo prodotti ad hoc nell'ambito delle nuove tecnologie digitali. A promuoverla è stata l'Unrwa, l'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi nel vicino Oriente. Oggi a Trento si è svolto il primo incontro tra l'executive producer del progetto GGateway, Beatrice Bressan, con i referenti della Fondazione Euricse, Riccardo Bodini, e del Centro per la formazione alla solidarietà internazionale (Cfsi), Paolo Tonelli.

Il progetto, che è durato due anni, è nato per sostenere quasi il 70% di disoccupati dei circa 1.000 laureati in Scienze e tecnologie dell'informazione (Ict) che vivono nella Striscia di Gaza. L'Unrwa ha lanciato nel 2013, grazie al finanziamento dell'Agenzia di Cooperazione Internazionale Coreana (Koica), il progetto Gaza Gateway che dal 2016 è un'entità indipendente, bilingue arabo e inglese. Si tratta di una modalità innovativa nell'ambito della responsabilità sociale d'impresa che permette l'esternalizzazione di prodotti 'end-to-end' dal mondo accademico verso il settore privato, permettendo ai giovani laureati di andare al di là della limitazione di non poter lasciare il proprio territorio a causa della situazione di conflitto. Secondo i principi e i valori della responsabilità sociale d'impresa, il surplus di 'GGateway' può essere solo reinvestito per creare nuove opportunità professionali.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo