Israele: Adler Group firma intesa per innovazione mobilità

Prima volta azienda Italia in accordo con Autorità paese

09 novembre, 15:02

(ANSAmed) - TEL AVIV, 9 NOV - Per la prima volta un'azienda privata italiana entra nel sistema Mnc, braccio del governo israeliano che regola le collaborazioni con le multinazionali straniere. Adler Plastic S.p.A. - holding presieduta da Paolo Scudieri a capo del gruppo italiano leader globale nella componentistica automotive - e l'Autorità Nazionale israeliana per l'innovazione Tecnologica hanno infatti siglato un protocollo di intesa dedicato all'innovazione nell'ambito della mobilità, compresa quella a guida autonoma. L'accordo - sottoscritto da Scudieri e da Amiram Appelbaum, capo dell'Autorità - ha come obiettivo la creazione "di una sinergia tra le start up israeliane e una grande multinazionale come Adler Plastic, che potrà sfruttare la propria base produttiva, l'esperienza gestionale dei manager e l'ampia capacità di commercializzazione per realizzare e introdurre sul mercato globale innovazioni tecnologiche nel settore dell'industria del trasporto".

L'intesa - si legge in un comunicato - prevede da parte di Israele il sostegno all'azienda italiana per "l'individuazione di progetti e innovazioni tecnologiche di interesse per il Gruppo italiano, a cura di startup locali". Una volta individuati, la Autorità israeliana e finanzierà le startup israeliane e Adler darà il proprio contributo attraverso il supporto dei propri centri di Ricerca e Sviluppo e la propria rete di diffusione sul mercato internazionale. La collaborazione - è stato aggiunto, segnalando che alla firma dell'intesa ha partecipato anche l'assessore alla internazionalizzazione e start up della regione Campania Valeria Fascione - si concentrerà anche "sul progetto Borgo 4.0 promosso da Adler in Campania, che prevede di trasformare un paesino dell'Irpinia in un laboratorio per le tecnologie di mobilità intelligente, con auto a guida autonoma e sistemi di rilievo e monitoraggio in tempo reale". Per rinforzare l'accordo, Adler Plastic ha aperto un Osservatorio tecnologico in partenariato con la società israeliana Inlight a Tel Aviv, diretto da Roberta Anati che si occuperà "dello scouting e integrazione di innovazioni israeliane, italiane e internazionali". "Questo accordo - ha detto Scudieri - rappresenta una pietra miliare nella storia di Adler. Siamo orgogliosi di collaborare attivamente con l'Autorità in Israele, uno dei Paesi tecnologicamente più avanzati al mondo". L'ambasciatore italiano in Israele Gianluigi Benedetti si è augurato che "l'accordo di oggi sia l'apripista per future collaborazioni e che molte altre nostre aziende campione seguano l'esempio di Adler Group".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo