Grecia: accordo governo-armatori, verseranno 75 mln l'anno

Tsipras, 'tutti capiscono necessità sforzi per uscire da crisi'

28 febbraio, 14:07

(ANSAmed) - ROMA, 28 FEB - Almeno 75 milioni di euro l'anno entreranno nelle casse dello stato greco grazie ad un nuovo accordo raggiunto tra il governo di Atene e armatori ellenici, firmato durante un incontro tra il premier Alexis Tsipras e il consiglio dell'Unione degli armatori al palazzo Maximos, sede del capo del governo.

Secondo la nuova intesa, negoziata a lungo, gli armatori - una categoria economica tra le più potenti del Paese - hanno accettato di pagare volontariamente "una somma permanente equivalente al 10% dei dividenti dei membri dell'unione", si legge in un comunicato del governo, citato dai media ellenici.

La legge greca non obbliga gli armatori a pagare tasse, ma dal 2014 avevano accettato di pagare contributi volontari. Tsipras aveva promesso di metter fine all'esenzione fiscale quando è stato eletto nel 2015, ma nulla era successo finora.

"E' un accordo importante - ha affermato Tsipras - E' un segno che tutti comprendono il senso di responsabilità collettiva nello sforzo per uscire dalla crisi". Durante l'incontro, il premier ha chiesto agli armatori di aumentare i loro investimenti in Grecia per rafforzare la ripresa economica.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo