Libano: Bei, via libera a 235mln per progetti infrastrutture

Strade e tlc tra accordi firmati a Beirut per spingere economia

01 ottobre, 17:24

BEIRUT - Trasporti, energia, ambiente e occupazione: sono le priorità del nuovo pacchetto di progetti da 235 miliardi di euro in favore del Libano che la Banca europea per gli investimenti (Bei) ha presentato alla conferenza Med 2019 a Beirut. Il primo dei quattro accordi siglati dal vicepresidente della Bei, Dario Scannapieco, riguarda le strade libanesi. Un finanziamento da 151 milioni andrà infatti a sostenere il rafforzamento della rete stradale del Paese. Un secondo progetto da 60 milioni, firmato con la società Ipt Powertech, riguarda invece l'efficienza energetica a sostegno della rete delle telecomunicazioni libanese, mentre la manifattura è al centro di un terzo progetto da 24 milioni, firmato con Fransabank, per la costruzione della fabbrica di vetro Greenfield. La Bei ha inoltre firmato una dichiarazione d'intenti per un finanziamento da 74 milioni di euro destinato all'estensione delle reti di acque reflue della città libanese di Tripoli.
I progetti dedicati al Libano si aggiungono ai molteplici già siglati dalla Bei con l'iniziativa per la resilienza economica (Eri) in favore dei Paesi partner del Mediterraneo (Libano, Egitto, Giordania, Tunisia, Marocco e Palestina). L'Italia è tra i principali donatori dell'Eri, con 45 milioni di euro. Negli ultimi quattro anni i finanziamenti della Bei per il vicinato del sud hanno raggiunto i 5,6 miliardi di euro.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo