Egitto, l'impegno sociale di una banca italiana

Rapporto di Alexbank sul sostegno ad artigiani, donne e giovani

29 ottobre, 17:50

IL CAIRO - Il sostegno all'artigianato di antica tradizione, un tetto e un futuro per i bambini di strada, l'accesso a servizi finanziari digitali per donne nei più sperduti villaggi, l'equivalente di decine di milioni di euro in microcredito fino a un nuovo approccio alla raccolta di rifiuti nelle proprie sedi: il gruppo Intesa Sanpaolo, attraverso la sua controllata egiziana Alexbank, ormai da anni sta facendo molto su vari fronti, come emerge da un rapporto sul suo impegno nella responsabilità sociale.

Il terzo "Rapporto annuale di sostenibilità" pubblicato di recente sul sito della banca egiziana controllata all'80% dal gruppo italiano è dichiaratamente incentrato sul tema di come "Creare connessioni per supportare l'affermazione giovanile", ma il ventaglio di realizzazione che sintetizza è molto più ampio e non limitato ai giovani.

"Manteniamo la costante crescita del nostro portafogli per le Piccole e Medie Imprese per sostenere le iniziative imprenditoriali guidate da giovani", scrivono in una lettera agli azionisti che introduce il rapporto il presidente di Alexbank (partecipata al 20% dal governo egiziano), Ziad Bahaa-ElDin, e l'amministratore delegato Dante Campioni.

Ma "lavoriamo per aumentare l'inclusione e alfabetizzazione finanziaria, accrescere la consapevolezza ambientale (...), rafforzare il ruolo delle donne, fornire una piattaforma agli artigiani dell'Egitto", scrivono i due managers sottolineando anche l'adesione al programma delle Nazioni Unite che coniuga ambiente e finanza "Unep-Fi".

Il rapporto illustra le realizzazioni del 2019 ma Alexbank continua ad essere impegnata nonostante - e anzi contro - la pandemia di Covid: nel maggio scorso è stato annunciato un partenariato per lanciare un negozio virtuale di vero artigianato egiziano ("Ebda3 Men Masr") su Jumia, una piattaforma online tedesca rivolta all'Africa, presente in Egitto. Lo scopo è quello di arginare una contrazione degli introiti del settore stimato nel 70% già la scorsa primavera.

Sempre nell'ambito del sostegno all'artigianato, l'iniziativa dichiaratamente "ammiraglia" è quella di rivitalizzare la produzione di tappeti della città di Abu Teeg, nel governatorato centrale di Asyut, orientandolo all'esportazione.

Dal 2017 inoltre Alexbank partecipa a un programma che cerca di assistere cinquemila bambini di strada e l'anno scorso ha cofirmato un nuovo memorandum d'intesa per fornire a questi piccoli un tetto (obiettivo realizzato in 150 casi), cibo, visite mediche, istruzione (30 scolarizzazioni) e, ai più grandi, una formazione professionale. Su circa 2.000 ragazzine assistite, un 20% è stato reintegrato nelle rispettive famiglie.

Sul fronte dell' "inclusione finanziaria" di donne di "comunità rurali disagiate" introducendo fra l'altro l'uso di una piattaforma di "e-wallet", il rapporto segnala il coinvolgimento di cento persone con un piano che punta a diecimila in 24 mesi.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo