Tunisia:Cooperazione italiana presenta linee credito per pmi

57 mln euro nell'ambito del Programma Prasoc

26 marzo, 13:38

(ANSAmed) - TUNISI, 26 MAR - La Cooperazione italiana ha presentato su piattaforma web alle piccole e medie imprese della Tunisia il programma Prasoc a sostegno del settore privato.

L'iniziativa, con un budget di 57 milioni di euro, si concentra sulla definizione di strumenti volti a favorire l'inclusione finanziaria degli operatori economici esclusi o che hanno difficoltà ad accedere al sistema di finanziamento formale ma con potenzialità per sviluppare attività economiche sostenibili in settori promettenti. Il programma consiste nella costituzione di due linee di credito per il settore privato - una dedicata al credito agricolo e l'altra dedicata all'economia sociale e solidale (Ess) - per un totale di 50 milioni di euro. Inclusion Support Fund per un totale di 7 milioni di euro per la mobilitazione di risorse, a fondo perduto, sostenuto da crediti agricoli ed Ess. Il programma mira a finanziare almeno 100 operazioni nel settore agricolo e 300 nel settore dell'economia sociale e solidale.

Il programma Prasoc è fortemente complementare e in sinergia con il programma "Sostegno allo Sviluppo Sostenibile nel Settore Agricoltura e Pesca in Tunisia (Adapt)" finanziato dalla Delegazione europea in Tunisia e gestito dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Aics), in partnership con il World Food Programme (Wfp). Questo programma mira a facilitare gli investimenti da parte di promotori privati ;;nel settore dell'agricoltura e della pesca artigianale, a favore di sistemi di produzione ecologici e sostenibili.

"Tante linee di credito italiane sono state ben sfruttate dagli imprenditori tunisini e questo ci rende orgogliosi, perché c'è una convinzione di cooperazione che è importante soprattutto in questo periodo di crisi e difficoltà di liquidità", ha detto l'ambasciatore d'Italia in Tunisia, Lorenzo Fanara in occasione della presentazione via web. "La Cooperazione italiana fornisce al sistema imprenditoriale tunisino una linea di credito molto importante nei settori dell'agricoltura, della pesca e dell'economia sociale e solidale". Si tratta di "un sistema win-win - ha aggiunto Fanara - che dà la possibilità di ottenere crediti in un momento di difficoltà di liquidità, e offre anche la possibilità di investire in un sistema di economia sociale e solidale in cui crediamo, soprattutto dopo l'adozione della nuova legge di settore da parte del Parlamento". Questa linea di credito, ha proseguito l'ambasciatore italiano, "serve ad aiutare e sostenere la crescita dell'economia tunisina, la prosperità della Tunisia e la sua stabilità, che sono obiettivi fondamentali della politica estera italiana in Tunisia".(ANSAmed). (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo