Energia: al via costruzione gasdotto Giordania-Israele

Stato ebraico sostituisce Egitto come fornitore di gas

05 luglio, 11:18

(ANSAmed) - AMMAN, 5 LUG - Un accordo multimiliardario tra Israele e Giordania per il trasferimento di gas verso il regno hascemita è passato alla sua fase operativa e la Giordania ha avviato la costruzione del gasdotto lungo 65 chilometri e che si estende dal Mar Morto fino al confine con la Siria, in questi giorni teatro di una vasta offensiva russa e governativa siriana. Secondo quanto riferito da Abdel Fattah Daradka, direttore della Compagnia nazionale giordana per l'elettricità, citato dai media di Amman, la costruzione del gasdotto sarà completata alla fine del 2019 e dall'inizio del 2020 il condotto sarà operativo.

Secondo l'accordo, la Giordania importerà circa 300 metri cubi di gas, per un valore di 10 miliardi di dollari. E si stima che il regno hascemita potrà ricevere all'anno tre miliardi di metri cubi di gas da Israele, principale concorrente regionale dell'Egitto. Proprio l'Egitto era il fornitore di gas per la Giordania ma - secondo i media di Amman - una serie di ripetuti attacchi alle infrastrutture nel regno hascemita ha spinto le autorità giordane a trattare con Israele. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo