Al via a Parigi forum energetico franco-italiano

Esperti dei due Paesi a colloqui per nuovi partenariati

28 giugno, 11:54

(ANSAmed) - PARIGI, 28 GIU - Si è aperto all'Ambasciata d'Italia a Parigi il secondo forum bilaterale Francia-Italia sull'energia organizzato da IREFI - Istituto per le Relazioni Economiche Francia-Italia - e Intesa Sanpaolo. Obiettivo dell'iniziativa è rafforzare la cooperazione tra i due Paesi nel campo dell'energia, favorendo la nascita di nuovi partenariati tra aziende franco-italiane. Ad aprire i lavori, l'Ambasciatrice d'Italia in Francia, Teresa Castaldo, il sottosegretario allo Sviluppo Economico con Delega all'Energia, Davide Crippa, il Presidente di IREFI, Fabrizio Romano, e la General Manager della Filiale di Intesa Sanpaolo a Parigi, Adriana Saitta.

"Degli oltre 8 miliardi di euro di attivi della Filiale di Intesa Sanpaolo a Parigi, il 17% è riferibile a società legate all'energia", ha dichiarato Saitta, intervenendo dinanzi alla folta platea di addetti ai lavori presenti. "Nel 2018 - ha aggiunto - il Gruppo Intesa Sanpaolo, tramite Banca IMI, ha cofinanziato il terminale di Dunkerque, il secondo rigassificatore europeo, molto rilevante per la diversificazione delle fonti e quindi per la sicurezza energetica francese".

"Come potranno combinarsi le esperienze francesi e italiane per contribuire ai futuri obiettivi nazionali di neutralità carbonica?": questo uno dei fondamentali quesiti intorno al quale ruota il forum parigino intitolato: "Obiettivo neutralità carbonica? Il sistema energetico del futuro in Francia ed in Italia: quale visione e quali soluzioni". Tra l'altro, in apertura del forum, GRDF e Italgas hanno sottoscritto un importante accordo di collaborazione. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo