A Sharjah, impianto per immagazzinare gas da 40mln dollari

Gestirà produzione interna dopo scoperta giacimenti emirato

30 marzo, 13:03

(ANSAmed) - NAPOLI, 30 MAR - La Sharjah National Oil Corporation (Snoc) si è aggiudicato la gara da 40 milioni di dollari per la costruzione dell'impianto di immagazzinamento del gas di Moveyeid. L'impianto, informa il Gulf News, sarà realizzato nell'emirato di Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, dalla Petrofac Facilities Management International. Si tratta del secondo grande impianto per il gas di questo tipo negli Eau, dopo quello di Dubai e sarà completato nel 2021. Il progetto punta all'autosufficienza dell'emirato nella produzione e nella gestione della fornitura di gas per il mercato interno. "L'idea dell'impianto - spega Hatem Al Mosa, amministratore delegato della SNOC - viene dalla forte variazione stagionale nella domanda di gas. Un impianto di immagazzinamento stabilizzerà la situazione". Il progetto prevede un grande compressore ad alta pressione, un gasdotto ad alta pressione e una linea di collegamento con quattro luoghi di estrazione già esistenti nell'area. "L'impianto - prosegue Al Mosa - ci permetterà di conservare il gas in eccesso in inverno per soddisfare i picchi di domanda che arivvano in estate. Ci consentirà anche di avere una riserva strategica per rispondere a situazioni impreviste". L'impianto era stato immaginato sin dal 2003 ed era inizialmente pensato per immagazzinare il gas naturale liquido di importazione, ma la recente scoperta di giacimenti di gas nell'emirato di Sharjah ha fatto cambiare i piani che sono ora dedicati alla produzione interna. La Snoc e l'italiana Eni, infatti, hanno annunciato all'inizio dell'anno la scoperta di un grande giacimento di gas nell'emirato.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo