Borse studio in Europa aperte a studenti Medio Oriente

Scadenza è 22 gennaio, priorità a rifugiati e sfollati

15 gennaio, 12:54

(ANSAmed) - BRUSSELS, JANUARY 15 - Studenti e staff delle università in Territori palestinesi, Giordania, Libano e Siria hanno tempo fino al 22 gennaio per fare domanda e ottenere una borsa di studio in Europa con il progetto Phoenix Erasmus Mundus. Le partenze cominceranno fra agosto e settembre 2014 e i cittadini dell'area del Medio Oriente che vivono in situazioni particolarmente vulnerabili, come i rifugiati e gli sfollati interni, rappresentano una delle priorità chiave del progetto. Le borse di studio sono complessivamente 150, riferisce il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), a disposizione di diplomati, laureati, studenti di dottorato e post-dottorato, ma anche di staff accademico e amministrativo, per intraprendere un periodo di studio o lavoro in Europa. Le borse includono un assegno mensile e coprono il viaggio, l'assicurazione e i costi di iscrizione. Il progetto Phoenix è coordinato dall'Università di Almeria in Spagna ed ha il sostegno finanziario del programma Erasmus Mundus-Action 2 della Commissione Ue.

Il progetto Phoenix intende sviluppare scambi basati sulla cooperazione fra 17 università: tre palestinesi, due libanesi, una siriana e due giordane da una parte, dall'altra nove università europee fra Spagna, Francia, Portogallo, Belgio, Italia, Finlandia, Polonia e Germania. Tutte le informazioni sono disponibili insieme ai moduli per le domande sul sito web di Phoenix http://www.em-phoenix.eu/.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

per saperne di più sull'ENPI - Regione mediterranea

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo