Archeologia: ad Amman conferenza su protezione beni 'Stac8'

Dal 21/5, tecnologia e scienza a servizio patrimonio umanità

19 aprile, 12:42

(ANSAmed) - ROMA, 19 APR - Dal 21 al 25 maggio prossimi, Amman ospiterà l'ottava conferenza internazionale sulla Scienza e la Tecnologia in Archeologia e la Conservazione. Obiettivo di ''Amman Stac8'', spiegano i promotori, ''è quello di porre in evidenza gli effetti devastanti prodotti dalla trascuratezza, dai disordini sociali e i conflitti armati che vanno avanti in diverse aree del Paese e che oltre a provocare l'ingente perdita di vite umane e flussi di rifugiati, provocano la perdita di beni culturali''. Un fenomeno, ricordano, che colpisce in particolare i Paesi arabi. Fra i temi che saranno affrontati nella capitale giordana da studiosi, ricercatori e esponenti della cultura provenienti da tutto il mondo, ci saranno l'effetto dei cambiamenti climatici e dell'attività dell'uomo sul patrimonio culturale che oltre alla prevenzione, richiedono risposte e misure adeguate di protezione e restauro. Un focus particolare sarà dedicato a Unesco #Unite4Heritage: la campagna lanciata dall'Unesco per supportare la salvaguardia dei siti Patrimonio dell'Umanità presenti in zone a rischio di attentati terroristici e la protezione delle missioni archeologiche in aree di crisi. Stac8 sarà poi l'occasione per inaugurare l'International Award for the Protection of Cultural Heritage, riconoscimento che andrà attribuito al miglior progetto volto alla protezione del patrimonio culturale dall'impatto dei conflitti armati e sarà attribuito da una giuria internazionale di alto profilo, selezionata fra le figure di spicco del mondo della cultura.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo