Cinema: al via il Reggio Calabria FilmFest

Fino al 17/3 protagonisti il cinema italiano e calabrese

12 marzo, 13:33

(ANSAmed) - ROMA, 12 MAR - Al via il Reggio Calabria FilmFest. A partire da questa sera, e fino al 17 marzo prossimo, la rassegna che volge lo sguardo su registi, attori e protagonisti che hanno reso grande nel mondo il cinema italiano, senza trascurare le giovani promesse. Giunto alla dodicesima edizione, il Festival diretto dal regista, attore e sceneggiatore Mimmo Calopresti, è presentato dall'Associazione Artistico Culturale Eventi - con il contributo della Regione Calabria grazie al finanziamento POR Calabria eventi storicizzati, il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, la Città Metropolitana di Reggio Calabria, il Comune di Roccella Jonica, l'Accademia di Belle Arti e la Fondazione Calabria Film Commission - e prevede proiezioni di lungometraggi, documentari e corti, incontri, workshop sulla professione dell'attore, masterclass di Regia e un focus sulla settima arte calabrese. Tra gli ospiti di questa edizione, l'attore, regista e sceneggiatore Edoardo Leo, il regista e sceneggiatore Massimiliano Bruno e il produttore Marco Belardi. Tra i film proiettati, Sconnessi, opera prima di Christian Marazziti, distribuito nelle sale dal 22 febbraio, che sarà ospite del RC Film fest. Evento speciale durante la serata di chiusura, la proiezione del film La pazza gioia, diretto da Paolo Virzì, che sarà presentato dall'attrice Valeria Bruni Tedeschi ed il produttore Marco Belardi. Tra le anteprime assolute, il lungometraggio Rapiscimi, opera prima di Gianluca Gargano, interpretato dall'attore Rocco Barbaro, un film sui generis che miscela i toni scanzonati della commedia surreale a quelli concitati del western e alle tonalità tese dell'action - thriller. Girato tra la Calabria, Roma e Lisbona, il film vanta un cast italo-portoghese e racconta di un gruppo di quattro disoccupati calabresi , che dopo essersi inimicati un intero paese, si danno alla fuga nel bosco. Obbligati a trovare una soluzione per ripagare il danno fatto, si inventano un'agenzia che organizza rapimenti per ricchi annoiati dalle solite vacanze che vogliono vivere l'ebbrezza di un'emozione estrema. ''Felice di tornare - commenta Mimmo Calopresti - in Calabria e a Reggio Calabria per dirigere il RCFF. Felice di poter far veder il buon cinema italiano e internazionale. E soprattutto di mettere al centro dell'attenzione di tutti, i ragazzi di grande talento del Free Cinema Calabria''. ''Il mio impegno come direttore artistico del festival - conclude - è che la Calabria diventi terra di cinema e di cultura. Così finalmente da poter dire la Calabria è bella come un film''. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo