A Gallarate, 'Impressionisti. Alle origini della modernità'

La mostra (dal 12/3 al 5/9) raccoglie opere italiane e francesi

11 gennaio, 14:29

(ANSAmed) - ROMA, 11 GEN - "Impressionisti. Alle origini della modernità" è l'evento espositivo principale del 2021 per il Museo di arte di Gallarate: dal 12 marzo al 5 settembre, 180 opere dei maggiori esponenti della pittura francese e italiana del Secondo Ottocento, da Gericault a Courbet, da Manet a Renoir, da Monet a Ce' zanne a Gauguin, a Boldini e De Nittis, provenienti da collezioni pubbliche e private italiane e francesi, documenteranno alcuni nodi centrali della poetica del movimento, dalla dialettica 'accademia-realismo' alla rinnovata attenzione alla natura, dalle prime immagini della vita moderna fino all'allontanamento dalla lezione impressionista verso un linguaggio simbolista.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo