Libia: Alfano a Le Drian, massimo sostegno all'Onu

'Equilibrio e approfondimento su tema degli hotspot'

31 luglio, 13:32

(ANSAmed) - ROMA, 31 LUG - A quanto convenuto all'incontro di Parigi con i leader libici, devono seguire "fatti e comportamenti concreti, misurabili dalle Nazioni Unite, dalla Comunità internazionale e dalla stessa popolazione libica. Anche per questa ragione, è necessario assicurare il massimo sostegno al nuovo rappresentante speciale Ghassan Salamé". Lo ha detto il ministro degli esteri Angelino Alfano al suo collega francese Jean-Yves Le Drian, ribadendo "l'importanza di trattare con equilibrio e approfondimento il tema degli hot spot".

Nel corso di un colloquio telefonico tra Alfano e il ministro francese, si legge in una nota della Farnesina, "con il collega Le Drian abbiamo approfonditamente discusso della situazione in Libia. Ho fatto presente come sia importante che a quanto convenuto a Parigi seguano fatti e comportamenti concreti, misurabili dalle Nazioni Unite, dalla Comunità internazionale e dalla stessa popolazione libica. Anche per questa ragione, è necessario assicurare il massimo sostegno al nuovo SRSG Salamé".

"Rispetto all'incontro svoltosi a Roma tra Sarraj e il Presidente Gentiloni - aggiunge il ministro degli Esteri - ho illustrato la decisione italiana di rispondere positivamente alla richiesta libica di ricevere un ulteriore sostegno da parte italiana a favore delle unità navali libiche impegnate nel contrasto al traffico di migranti".

Infine, conclude Alfano, "Ho ribadito l'importanza di trattare con equilibrio e approfondimento il tema degli hot spot, questione da affrontare con grande cautela specialmente in riferimento al ruolo di UNHCR e OIM, che intendiamo continuare a sostenere". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo